Runner statunitense assalita da un procione mentre fa jogging, lo uccide a mani nude

 

 

Hope, ME — June 15, 2017 — Rachel Borch, 21, sits along an area of the trail she runs, not too far from the area where she was recently attacked by a rabid raccoon while jogging near her home in Hope. The raccoon lunged at her and bit her on the thumb, not letting go. Borch drowned the animal in a puddle. Linda Coan O’Kresik | BDN
Hope, ME — June  2017 — Rachel Borch, 21, sits along an area of the trail she runs, not too far from the area where she was recently attacked by a rabid raccoon while jogging near her home in Hope. The raccoon lunged at her and bit her on the thumb, not letting go. Borch drowned the animal in a puddle.
Linda Coan O’Kresik | BDN

HOPE, Maine – Una notizia che ha quasi dell’incredibile arriva dagli Stati Uniti. Mentre faceva jogging in un sentiero boscoso vicino casa in un pomeriggio caldo, la runner 21enne, Rachel Borch è stata attaccata da un procione rabbioso.

Nel bel mezzo del sentiero che stava percorrendo, la ragazza ha guardato avanti e notato  un procione ringhiante che le ostruiva il percorso e che a grandi balzi la stava per attaccare. Ha raccontato Borch durante u’intervista nella sua casa sul Hatchet Mountain Road a Hope (USA).

Ho capito subito che era un grosso pericolo”, ha detto, “Una frazione di secondo dopo, l’animale peloso era sopra i miei piedi, ho iniziato a saltellargli intorno per cercare di capire cosa fare. Sembrava il diavolo della Tasmania”, ha detto. “E ‘stato terrificante.” “Sapevo che stava per mordermi.  Non so come sono riuscita a difendermi usando le mani per tenerlo giù, ma il procione ha affondato i denti nel pollice e le sue zampe mi hanno graffiato le braccia e le gambe facendomi urlare e piangere.

In una manciata di secondi, Borch, è riuscita a strangolare il procione con le mani nude, annegandolo in una pozza d’acqua vicina. “Con il pollice in bocca, ho solo spinto la testa in giù nel fango”, ha detto Borch

Il procione morto è stato recuperato dal papà.

Se non ci fosse stata l’ acqua sul terreno, non so che cosa sarebbe successo”, ha detto Borch. “E ‘stata davvero solo pura fortuna. Non ho mai ucciso un animale con le mie mani. Sono vegetariana. L’ho fatto solo per difendermi. Ho sempre visto i procioni come animali simpatici, e coccoloni.” ha detto. “Ho capito a mie spese che non potrò mai più guardarli nello stesso modo.”

Fonte: https://www.bostonglobe.com/metro/2017/06/15/woman-kills-rabid-raccoon-that-attacked-her/rebMsPsUZjH3b8sNleqRQP/story.html

 

Runner statunitense assalita da un procione mentre fa jogging, lo uccide a mani nudeultima modifica: 2017-06-19T13:30:28+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo