CON IL RECORD ITALIANO DELL’ EPTATHLON DESTER QUINTO AL MONDO- di Giuseppe Baguzzi

FRA_5609

 

La performance di sabato e domenica ad Ancona di Dario Dester, con il nuovo record italiano di eptathlon a 6.076 punti, gli è valsa la quinta piazza stagionale nelle graduatorie mondiali e quindi automaticamente il pass per gli europei di Torùn del primo week end di marzo. Infatti nelle primissime posizioni della attuale classifica ci sono tutti eptatleti europei perchè i big americani e non europei in genere nell’anno olimpico, non essendoci i mondial indoor, preferiscono impostare la preparazione solo sui campionati nazionali per aggiudicarsi l’ammissione ai giochi di Tokyo. Precedono Dester il russo Shkurenyov con 6.269 punti, il polacco Wiesiolek con 6.103, lo svizzero Ehammer con 6.092 e l’estone Lillemets con 6.089. Poi c’è lui. Una classifica interessante perchè se escludiamo il russo, inarrivabile per tutti gli altri, dal secondo in poi troviamo ben quattro atleti nel giro di 27 punti. Quindi è prevedibile una lotta interessantissima per il podio (argento e bronzo).

Giova ricordare che Dester nella sua cavalcata anconetana (per la quale ha ringraziato Simone Cairoli che lo ha pungolato a dovere in tutte le sette gare…) ha migliorato i propri record personali in ben quattro prove su sette: nei 60 piani con 7.02, nel getto del peso con 14.03, nei 60 ad ostacoli con 8.13 e nel salto con l’asta con 5 metri esatti. Poi nel lungo ha ottenuto 7.66 a due soli centimetri dal pb, nell’alto 2.01 (e qui potrebbe ancora migliorare di qualche centimetro avendo un pb di 2.07) e nei mille metri 2.44.53 avendo un pb di 2.42.71 (anche qui si potrebbe rosicchiare qualcosa…).

Un grande exploit, non c’è che dire, se consideriamo che lo scorso anno aveva un record personale di 5.680. In un anno ha guadagnato quasi 400 punti. Lo aspettiamo a Torùn. Ad occhio attorno ai 6.100 punti si prende una medaglia.

 

 

 

CON IL RECORD ITALIANO DELL’ EPTATHLON DESTER QUINTO AL MONDO- di Giuseppe Baguzziultima modifica: 2021-02-22T09:38:00+01:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo