Antonio Rea, fotografo ed ex ultrarunner: Ho sempre fatto sport Ho partecipato a più di 50 maratone oltre a tante gare più lunghe- di Matteo SIMONE

Rea4

 

Antonio Rea, fotografo ed ex ultrarunner: Ho sempre fatto sport

Ho partecipato a più di 50 maratone oltre a tante gare più lunghe- di 

Matteo SIMONE

 

Lo sport permette di conoscere persone speciali che praticano sport o bazzicano nelle gare sportive per diversi motivi come i tanti fotografi e tra di essi tanti ex atleti come Antonio Rea, sempre presente con la sua bici attrezzata per raggiungere i luoghi di gare e piazzarsi pronto per i suoi scatti eccezionali.

Il 2 aprile si è corsa la “Run for Autism” e non poteva mancare la presenza e la professionalità di Antonio Rea che dopo la gara racconta la sua esperienza di ex atleta e di come tutt’oggi continua a fare sport: il venerdì nuotando per diversi chilometri, 220 vasche di 25 metri e quindi più di 5 km; 2 volte a settimana passeggiate di una decina di km e un paio di volte a settimana bici per 20-40 km. 

Antonio è della classe 1946 e a 77 anni continua a praticare sport, in un suo scritto racconta di sé con le seguenti parole: “Da giovane ho corso i 100 m. (a 17 anni ho corso in 11” netti poi ho smesso per lavoro). Dai 20 anni a tutt’oggi ho fatto bici e nuoto, dal 1979 al 1989 ho fatto il podista per 10 anni. Ho partecipato a più di 50 maratone (la migliore a Roma nell’84 in 3h27’) oltre a tante gare più lunghe come la Pistoia-Abetone, Tivoli-Guadagnolo e altre. Ho smesso di correre nel 1989 a causa di una protesi all’anca sinistra e da allora ho iniziato a fotografare e non ho più smesso.

 

Antonio in passato ha partecipato a tante gare e anche cinque edizioni consecutive della durissima Pistoia- Abetone, quando era lunga 53km (la migliore in 5h52’53”): il 10 luglio 1983 in 6h42’57”; l’8 luglio 1984 in 5h52’53”, il 14 luglio 1985 in 6h16’53”, il 13 luglio 1986 in 6h36’37” e il 12 luglio 1987 in 7h17’37”.

Nel suo scritto Antonio racconta le sue partecipazioni a gare di 100 km: “Ho corso tre volte il Passatore (la migliore in 12h52’) e una 100km a Caserta: la 100km dei Gladiatori”.

 

La migliore prestazione di Antonio alla 100 km del Passatore, Firenze-Faenza è di 12’52” il 26-27 maggio 1985 e il 24 ottobre 1987 ha corso la 100km dei Gladiatori in 19h36’.

Antonio racconta anche della sua gara di triathlon: “Ho corso alla prima edizione del triathlon a Ostia nel 1984”.

 

Il 16 settembre 1984 a Ostia prese il via la prima gara di triathlon organizzata in Italia sulla distanza olimpica (1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo, 10 km di corsa) e i vincitori furono Ornella Maiolini e Alain Lorenzati. Il 1985 si costituì l’Associazione italiana triathlon (AIT), dal 10 luglio 1984 al 28 gennaio 1989 il presidente dell’AIT è stato Sbernadori, che ne era il fondatore e che aveva introdotto il triathlon in Italia. 

Per celebrarne il trentennale si è svolto un Memorial Day il 28 settembre 2014, organizzato dalla “ADS 3.4 Fun”, vinto da Luca Borsacchi (1h53’54”) e Silvia Scarpetta (2h21’20”) entrambi del Circolo Canottieri Napoli.

 

Matteo SIMONE

Psicologo, Psicoterapeuta Gestalt ed EMDR

21163@tiscali.it 

http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+simone+matteo.html

Antonio Rea, fotografo ed ex ultrarunner: Ho sempre fatto sport Ho partecipato a più di 50 maratone oltre a tante gare più lunghe- di Matteo SIMONEultima modifica: 2023-04-18T09:00:33+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo