Doping: Maratoneta keniota  provvisoriamente sospeso per due infrazioni

Immagine 2023-07-03 191742-compressed

 

L’Athletics Integrity Unit (AIU) ha inflitto una sospensione provvisoria a Tirus Ekiru, il fondista keniano di 31 anni che ha conquistato la vittoria nella prestigiosa Milano Marathon 2021.

La decisione dell’AIU arriva alla luce della presenza e dell’uso di sostanze proibite, tra cui il triamcinolone acetonide e il suo metabolita, la petidina e il suo metabolita, e le accuse di manomissione.

“L’AIU ha provvisoriamente sospeso Titus Ekiru (Kenya) per la presenza di Sostanze Proibite (Triamcinolone Acetonide e metabolita; Petidina e metabolita) e per Manomissione”. 

Questa sospensione provvisoria impedisce a Ekiru di partecipare a qualsiasi competizione o attività atletica fino a quando non viene raggiunta una decisione finale a seguito di un’udienza condotta ai sensi delle Regole antidoping di World Athletics o dell’Integrity Code of Conduct.

Tirus Ekiru è salito alla ribalta l’anno scorso quando ha trionfato alla prestigiosa Milano Marathon, segnando un traguardo impressionante nella sua carriera. 

La sua vittoria non solo ha consolidato il suo status di atleta formidabile, ma ha anche portato orgoglio nel suo paese natale, il Kenya, famoso per aver prodotto alcuni dei migliori corridori di lunga distanza del mondo. 

Tuttavia, le recenti accuse dell’AIU hanno gettato un’ombra oscura sui suoi successi.

Il triamcinolone acetonide, un corticosteroide, e la petidina, un analgesico oppioide, sono sostanze severamente vietate negli sport a causa dei loro potenziali effetti di miglioramento delle prestazioni. 

Se ritenuto colpevole, potrebbe incorrere in sanzioni sostanziali, tra cui una lunga squalifica dall’atletica, la decadenza del titolo di Milano Marathon e un danno irreparabile alla sua reputazione.

 

Doping: Maratoneta keniota  provvisoriamente sospeso per due infrazioniultima modifica: 2023-07-03T19:23:42+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo