Challenge Modena: ecco i risultati della seconda giornata

challenger modena-compressed-compressed

Seconda e conclusiva giornata di sfide  al Challenge Assoluto di Modena, manifestazione che mette in palio i posti per i Campionati Italiani Assoluti di Molfetta (28-30 luglio).

Sui 400 metri femminili, almeno per le prime due posizioni, va in scena il replay dei Tricolori U23 di Agropoli con un altro successo della ligure Ilaria Accame (Atl. Libertas Unicusano Livorno) a un soffio dal personale in 52.98 davanti a Laura Rami (Cus Bologna, 53.02) che invece si migliora di due centesimi. Al terzo posto Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano, 53.19). Giovani in luce anche nella serie precedente: firma ancora il personale la valdostana Eleonora Foudraz (Atl. Sandro Calvesi) in 53.24 con quasi mezzo secondo tolto in un colpo solo. Poi c’è il nuovo exploit di Valentina Vaccari (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), la 17enne erede dell’ex azzurro Marco, che corre in 53.81 per impadronirsi della migliore prestazione italiana under 18 anche all’aperto. È lo stesso crono del primato indoor di categoria già realizzato quest’anno ad Ancona, superando il 53.86 di Ilaria Verderio datato 2014. L’allieva lombarda chiude con il nono tempo complessivo e a fine luglio tornerà a indossare la maglia azzurra all’Eyof di Maribor. Nei 400 maschili il 22enne Francesco Domenico Rossi (Cus Pro Patria Milano) con 46.63 sorpassa nel finale Lapo Bianciardi (Gs Avis Barletta, 46.75), quindi arrivano Giuseppe Leonardi (Carabinieri, 46.77) e la promessa Andrea Panassidi (Cus Pro Patria Milano, 46.90 PB).

OSTACOLI – È un bel rientro di Giulia Guarriello, che fa esplodere tutta la sua gioia al traguardo dei 100hs per il crono di 13.38 (+1.4). Dopo essere rimasta ai box nella prima parte di stagione a causa degli infortuni, la 22enne mantovana dell’Atletica Guastalla Reggiolo riesce subito a esprimersi non lontana dal personale di 13.27 dell’anno scorso. Protagonista durante l’inverno con la migliore prestazione italiana under 23 di 8.10 nei 60hs indoor al pari di Veronica Besana, è riuscita soltanto mercoledì a ripresentarsi in gara per ottenere in extremis il minimo per il Challenge e ora può guardare con fiducia ai prossimi impegni. Si conferma l’azzurra delle prove multiple Sveva Gerevini, di nuovo a 13.47 (+0.4) pareggiando il freschissimo PB di tre giorni fa, e torna a buon livello anche Elena Marini (Team Treviso) con 13.52. Al maschile sui 110hs i migliori crono sono di due under 20: nella terzultima serie Daniel Okoluku Continua a leggere sul sito della FIDAL

 

Challenge Modena: ecco i risultati della seconda giornataultima modifica: 2023-07-09T20:14:46+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo