LA FEBBRE DEL SABATO… POMERIGGIO, LA GINKGO STAFETTEN IL 12 AGOSTO

unnamed (1)-compressed

 

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

 

Sta crescendo l’albero di ginkgo biloba in Piazza Municipio a Castello di Fiemme, piazza che scherzosamente tra gli sportivi viene chiamata “Ginkgo Medal Plaza”.

Il ginkgo biloba è stato piantato nel 2011 dall’allora presidente del GS Castello, Mario Broll, per celebrare i 35 anni di vita del sodalizio, e da lì partirà sabato 12 agosto l’11.a Ginkgo Stafetten ormai diventata per podisti e fondisti un classico appuntamento pre-ferragostano.

Non è una corsa esasperata per runners allenatissimi e a caccia di risultati, ma una gara nel puro spirito decoubertiano. Alla Ginkgo Stafetten quello che conta è il risultato di squadra, con tre frazionisti a competere ciascuno su un diverso percorso. Per chi preferisce le sfide personali c’è anche l’Ultra Ginkgo, dedicata a chi decide di affrontare tutte le tre frazioni in solitaria per un totale di 18,3 Km. E siccome il GS Castello ha sempre avuto nel DNA l’attitudine di accompagnare i giovani nello sport, per gli U15 propone la Mini Ginkgo, staffetta a due elementi.

Anche l’11.a Ginkgo Stafetten è aperta a team maschili, femminili o misti, composti da tre runners che percorreranno altrettante frazioni di diverse lunghezze fra boschi e prati nel circondario di Castello di Fiemme, dove non sarà l’agonismo a farla da padrone, ma la voglia di stare all’aria aperta e divertirsi in compagnia. Distanze e dislivelli della Ginkgo Stafetten sono dunque adatti a tutti, tanto che spesso si sono notati al via team famigliari con genitori, figli e pure qualche nonno particolarmente sportivo: la prima frazione della Ginkgo Stafetten misura 5.500 metri con 131 m. di dislivello, la seconda 3900 m. e 34 m/dsl, la terza 8.900 m. e 248 m/dsl, con un unico giro per ciascun staffettista.

La gara di sabato 12 agosto scatterà alle 15.15 (alle 14.30 la Mini Ginkgo con frazioni di 1900m.+ 3900m.) da Castello di Fiemme e sarà seguita da un immancabile pasta party e dalle premiazioni che si terranno presso i giardini comunali di Castello.

Anche alla Ginkgo Stafetten c’è ‘strategia’ nelle iscrizioni, molte staffette attendono l’ultimo momento utile (lunedì 7 agosto) per rivelare i propri componenti. Fra gli atleti già registrati ce ne sono alcuni da elencare tra i favoriti, si tratta di Stefano Mich, Nicolò Zorzi e Francesco Zorzi. Significativo il nome scelto per la squadra, “Per Michele”, giusto a ricordare Michele Vaia, uno dei grandi protagonisti e più volte vincitore della Ginkgo Stafetten in passato, atleta fiemmese scomparso nel luglio 2022 a soli 28 anni. Mich e Nicolò Zorzi hanno vinto lo scorso anno con Stefano Gardener. Indisponibile quest’ultimo, ecco subentrare quest’anno in squadra Francesco Zorzi, ben avvezzo alla corsa.

Lo scorso anno nella staffetta mista aveva dominato la “Fight for Fun” con Pietro Dutto (FFOO) insieme alla compagna Giulia Dallio e a Davide Parisi. Dutto quest’anno si è concentrato sulla bici e non sulla corsa, così sarà presente come allenatore con due squadre di giovani atleti del biathlon targato FFOO. Con tutta probabilità (e vai con la strategia…) ci saranno Zeni, Carpella, Pircher, Ratschiller ed un fondista.

Giulia Dallio si presenta nuovamente con la squadra femminile insieme a Katia Tavernar e Roberta Tarter, pure abituate a salire sul podio della Ginkgo Stafetten, ma abili anche nello sci di fondo.

A farsi notare, nella gara squadre miste, ci riprova il “Dega Tri Family” con Alessandro Degasperi, famoso triathleta, assieme alla moglie Federica e al figlio Luca, mentre comincia a farsi interessante anche la Ultra Ginkgo, ultimi ad aggiungersi alla lista Simone Toffaro e Thomas Guadagnini.

Iscrizioni, come detto, aperte fino a lunedì 7 agosto e la quota comprende anche il pacco gara con diversi gadget fra cui calzini tecnici marchiati Ginkgo, buff, pasta Felicetti ed altri prodotti.

La Ginkgo Stafetten è nata sull’esempio della Vasa Stafetten, evento inserito negli appuntamenti estivi della celebre ski-marathon svedese Vasaloppet, per riproporre anche in Trentino una staffetta dedicata ai podisti, ma anche agli altri sportivi. A riprova di tutto ciò e dello stretto rapporto che lega la Val di Fiemme agli sport nordici, alla Ginkgo Stafetten nel 2015 (in quegli anni staffetta a 5) partecipò un team di ‘vip’ capitanato dall’azzurra del biathlon, fiemmese d’adozione, Dorothea Wierer insieme al marito Stefano Corradini, allenatore del fondo, la biathleta norvegese Jori Mørkve, Patrick Oberegger e Andrea Zattoni, attuali allenatori rispettivamente della nazionale norvegese e di quella italiana di biathlon.

Dunque da segnare in agenda sabato 12 agosto, una sana giornata di sport e divertimento per l’edizione numero 11 della Ginkgo Stafetten a Castello di Fiemme, in Trentino, evento che ogni anno richiama ai piedi delle Dolomiti podisti, fondisti e sportivi di tutte le età.

 

LA FEBBRE DEL SABATO… POMERIGGIO, LA GINKGO STAFETTEN IL 12 AGOSTOultima modifica: 2023-08-03T12:10:04+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo