Atleta nigeriana rischia 20 anni di carcere negli Stati Uniti per presunta frode

Immagine 2023-08-05 132549-compressed

 

La saltatrice in lungo nigeriana, Mercy Abire, rischia fino a 20 anni di carcere dopo essersi dichiarata colpevole di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro negli Stati Uniti.

Secondo i rapporti, l’atleta di 28 anni, insieme all’ex campione nigeriano dei 100 metri maschili, Raymond Ekevwo e Aniekeme Etim, ha utilizzato vari schemi fraudolenti tra il 2018 e il 2022 per frodare vittime ignare.

Dai documenti del tribunale presentati durante il processo, il trio ha ideato truffe romantiche online, e  altre tattiche ingannevoli, che hanno generato ingenti somme di denaro. I guadagni illeciti furono poi trasferiti tra i cospiratori, con una parte considerevole dei fondi inviati all’estero.

In particolare, si dice che Abire abbia trasferito oltre $ 100.000 ai suoi co-cospiratori attraverso il suo conto bancario negli Stati Uniti da novembre 2018 ad aprile 2019. Questo sostanziale coinvolgimento nelle transazioni finanziarie l’ha portata a essere implicata nell’operazione di riciclaggio di denaro.

Il procuratore degli Stati Uniti, Darren LaMarca, che ha supervisionato il caso, ha rivelato che l’FBI ha condotto un’indagine approfondita sulla questione.

A seguito della sua richiesta, Mercy Abire dovrebbe essere condannata il 30 agosto 2023 e ora rischia una pena massima di 20 anni di reclusione. La decisione finale spetta a un giudice del Distretto Federale, che prenderà in considerazione le linee guida statunitensi sulle sentenze e altri fattori legali nel determinare il suo destino.

Atleta nigeriana rischia 20 anni di carcere negli Stati Uniti per presunta frodeultima modifica: 2023-08-05T13:32:00+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo