Europei U20 Gerusalemme: ecco i protagonisti azzurri dei SALTI

Senza titolo-compressed

Da lunedì 7 a giovedì 10 agosto allo stadio Givat Ram di Gerusalemme, vanno in scena i Campionati Europei under 20. La squadra azzurra conta 93 atleti, di cui 50 uomini e 43 donne. Di seguito la presentazione dei protagonisti dei SALTI.

Mattia Furlani,  che  ha messo a segno una serie di risultati eclatanti: il record europeo under 20 indoor con 7,99, l’eccezionale 8,44 di poco ventoso (+2.2) a Savona che è il miglior salto di sempre al mondo per la categoria in ogni condizione, il primato italiano juniores sottratto a Andrew Howe con 8,24 all’inizio di giugno nel meeting olandese di Hengelo è senza dubbio l’atleta più atteso. Prima di gareggiare ai Mondiali di Budapest (qualificazione il 23 agosto) il reatino delle Fiamme Oro ha l’opportunità di salire ancora su un podio internazionale giovanile. Tra gli avversari, il bulgaro vicecampione mondiale U20 Bozhidar Saraboyukov atterrato a 7,97 al coperto. È un ritorno a Gerusalemme per un altro medagliato di quella fantastica gara: Francesco Inzoli (Atl. Riccardi Milano 1946), bronzo continentale under 18. Lungo anche per Mattia Benente (Pol. Novatletica Chieri). Non mancano le ambizioni nell’alto a Edoardo Stronati (Pro Sesto Atl. Cernusco) che nella stagione all’aperto per il momento ha all’attivo il 2,15 della Finale Oro di Palermo, dopo il super 2,24 del record italiano juniores indoor ad Ancona, nella sfida con il greco Antrea Mita (2,19) e il figlio d’arte svedese Melwin Lycke Holm (2,18). Completano la quota azzurra Matteo Sioli (Euroatletica 2002) e Filippo Rodeghiero (Assindustria Sport). Nell’asta il torinese Simone Bertelli (Safatletica Piemonte) proverà di nuovo a incrementare il 5,51 con cui si è impadronito del primato nazionale under 20 in sala: tra gli iscritti ha fatto meglio solo lo svizzero Valentin Imsand (5,61), ma ci sarà anche Federico Bonanni (Studentesca Rieti Milardi). Triplo con il campione italiano Kelvy Bruno Okunbor (Atl. Virtus Castenedolo), Leandro D’Amore (Fiamme Gialle Simoni) e il partenopeo Manuele Pagliano (Gs Avis Barletta).

Al femminile il team azzurro si gioca buone chances in tutte e quattro le specialità, a cominciare dal lungo con Marta Amani (Cus Pro Patria Milano) che un anno fa, ai Mondiali U20 di Cali, ha dimostrato tutte le sue qualità agonistiche conquistando il bronzo con 6,52 all’ultimo salto, sulla pedana bagnata dalla pioggia. Per la milanese è l’occasione di aggiornare lo stagionale di 6,34 ma soltanto in due hanno un personale migliore, la tedesca Samira Attermeyer (6,55) e l’altista serba Angelina Topic (6,54) che sogna una doppietta “alla Furlani”. L’astista Great Nnachi (Battaglio Cus Torino) può indossare l’azzurro in un campionato internazionale, dopo l’esordio invernale nell’incontro indoor di Liévin: con il 4,30 di quest’anno può giocarsela con la tedesca argento iridato Chiara Sistermann (4,31). E nell’alto Aurora Vicini (Cus Parma), 1,88 indoor e 1,84 per il personale all’aperto a Grosseto, può andare alla ricerca di un piazzamento di valore. In tre nel triplo, con storie diverse ma cariche di significato: la 17enne milanese Erika Saraceni (Bracco Atletica) a pochi giorni dal trionfo all’Eyof di Maribor dove con 13,42 ha tolto il primato italiano allieve a Ottavia Cestonaro, la campionessa italiana juniores Greta Donato (Fiamme Gialle Simoni), 13,13 con un gran miglioramento per seguire le orme del papà bronzo olimpico Fabrizio, e Mifri Veso (Atl. Brugnera Friulintagli), finalmente cittadina italiana e ora azzurra.

DIRETTA STREAMING  su  allathletics.tv, raggiungibile da questo LINK o dall’home page del sito ufficiale di European Athletics.

 

 

Europei U20 Gerusalemme: ecco i protagonisti azzurri dei SALTIultima modifica: 2023-08-05T20:14:27+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo