Pietro Riva grande crono sotto l’ora nella mezza a Valencia

Screenshot 2023-10-22 154052-compressed

E’ un Pietro Riva in grande spolvero quello che oggi, nella Mezza di Valencia, scende sotto l’ora fermando il cronometro in  59:41. Record personale migliorato di quasi un minuto, con un super progresso rispetto al tempo di 1h00:30 ottenuto nella scorsa edizione. Si esalta il portacolori delle Fiamme Oro, capace di demolire il proprio limite e di avvicinare il primato nazionale sui 21,097 chilometri di Yeman Crippa, 59:26 nel febbraio del 2022 a Napoli, rimasto a soli quindici secondi. Per il 26enne cuneese di Alba, allenato a Rubiera dall’olimpionico Stefano Baldini, è il riscatto di una stagione frenata dall’infortunio che gli ha impedito di gareggiare durante l’estate, una lesione alla fascia plantare sinistra.

Da qui riparte la crescita del piemontese, quinto nei 10.000 agli Europei di Monaco dell’anno scorso, che era rientrato con il promettente 1h01:06 di tre settimane fa ai Mondiali di Riga. Questi i suoi parziali: 13:58 (5 km), 28:13 (10 km), 42:18 (15 km) e 56:32 (20 km). Con grinta e determinazione, viaggia a lungo insieme allo spagnolo Carlos Mayo e al portoghese Samuel Barata che lo staccano nell’ultimo tratto realizzando i rispettivi primati nazionali in 59:39 e 59:40. Adesso l’azzurro è il settimo europeo di sempre, a meno di mezzo minuto dal record dello svizzero Julien Wanders (59:13 nel 2019).

Pietro Riva grande crono sotto l’ora nella mezza a Valenciaultima modifica: 2023-10-22T15:43:00+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo