Doping: maratoneta marocchino, boliviano e colombiano sospesi per un totale di 13 anni

download

 

L’Athletics Integrity Unit (AIU) ha sospeso altri tre atleti per uso di doping. Il marocchino Samir Jouaher è stato sospeso per sei anni per aver utilizzato l’EPO, con effetto retroattivo a marzo di quest’anno e risultati precedenti a maggio 2022 da annullare. L’atleta 38enne ha stabilito il suo record personale nella maratona nel febbraio di quest’anno, alla Maratona di Riad, con 2h08m42.

Il boliviano Vidal Basco ha ricevuto una squalifica di quattro anni a partire da luglio di quest’anno. È risultato positivo alla sostanza vietata clenbuterolo in un test antidoping durante i Giochi Sudamericani svoltisi ad Asunción, nell’ottobre 2022. Si è scusato con un farmacista locale per avergli venduto un prodotto diverso da quello prescritto da un medico, come aveva fatto non sentirsi bene come i sintomi legati al raffreddore. Il 27enne detiene quattro record nazionali, dai 3.000 metri a ostacoli alla mezza maratona.

Il colombiano John Tello Zuniga, 37 anni, è stato sospeso per tre anni, anche lui per aver utilizzato l’EPO. Ha un record personale di 2h14m19s per la maratona, un punteggio raggiunto nel 2021.

Doping: maratoneta marocchino, boliviano e colombiano sospesi per un totale di 13 anniultima modifica: 2023-12-20T08:57:15+01:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo