Antonella Palmisano in gara nella 20 Km di marcia a Podebrady, in Repubblica Ceca

104735702-adc9d9a0-c37d-4f8a-8d75-afd22555baf8-compressed

La campionessa olimpica Antonella Palmisano farà il suo ritorno in pista nella 20 km di Podebrady, in Repubblica Ceca, il 6 aprile, a 230 giorni dalla sua vittoria del bronzo ai Mondiali di Budapest. L’atleta italiana, che ha recentemente superato un’influenza che ne ha limitato la preparazione, gareggerà sul circuito di un chilometro che circonda il parco Lazensky, un percorso che conosce bene per averci gareggiato e vinto in diverse occasioni in passato, tra cui l’indimenticabile arrivo trionfale del 2017 e il successo del maggio 2021, pochi mesi prima delle Olimpiadi di Tokyo.

Palmisano si sta preparando per gli Europei di Roma, che si terranno il 7 giugno, e per le Olimpiadi di Parigi, in programma ad agosto, dove potrebbe gareggiare sia nella 20 km che nella staffetta mista. La marciatrice delle Fiamme Gialle si confronterà con alcune delle sue potenziali rivali olimpiche, tra cui la peruviana Kimberly Garcia Leon, campionessa del mondo della 20 e della 35 km di Eugene 2022, l’ecuadoriana Glenda Morejon, sesta a Budapest, la messicana Alegna Gonzalez, quinta ai Giochi di Tokyo, e la polacca Katarzyna Zdzieblo, due volte argento mondiale di Eugene.

Per Palmisano si tratta della terza uscita stagionale, dopo il secondo posto nella staffetta di Modugno in gennaio e la vittoria nella 10 km di Guadix in Spagna a febbraio. L’impegno di Podebrady va considerato anche in ottica Mondiali a squadre di marcia di Antalya, in Turchia, del 21 aprile, dove l’atleta italiana cercherà la qualificazione olimpica con la staffetta. Tra le iscritte al femminile non mancano Valentina Trapletti dell’Esercito, Eleonora Giorgi delle Fiamme Azzurre, entrambe medaglia d’oro lo scorso anno proprio a Podebrady agli Europei a squadre, e altre atlete italiane di rilievo.

Tra gli uomini, Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) farà il suo ritorno a Podebrady dopo il trionfo dello scorso anno, quando siglò il proprio miglior tempo in carriera (1h18:59) assumendo una nuova caratura internazionale. Tra gli avversari più quotati spiccano lo svedese Perseus Karlstrom, quattro volte sul podio mondiale tra Doha, Eugene e Budapest, il bronzo mondiale di Budapest Caio Bonfim (Brasile), già 1h17:44 quest’anno a Taicang, e altri esperti come Evan Dunfee (Canada), Christopher Linke (Germania), Veli-Matti Partanen (Finlandia). Tra gli italiani iscritti ci sono Andrea Cosi (Carabinieri), Andrea Agrusti (Fiamme Gialle), Aldo Andrei (Fiamme Oro), Davide Finocchietti (Libertas Unicusano Livorno), Gabriele Gamba (Atl. Riccardi Milano 1946), mentre rinuncia Matteo Giupponi (Carabinieri).

Antonella Palmisano in gara nella 20 Km di marcia a Podebrady, in Repubblica Cecaultima modifica: 2024-04-03T19:04:30+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo