MilanoTRI, sfide spettacolari. Pozzatti ha la meglio su Sarzilla. Tutti i vincitori

1713700000231716-compressed (1)

 

MILANO – Un colpo d’occhio eccezionale. L’Idroscalo di Milano, sabato 20 aprile, è stato palcoscenico perfetto di un’intera giornata di grande sport firmato FollowYourPassion. Splendidi complici cielo azzurro e sole, e triatleti di tutte le età e runner. Un vento abbastanza freddo ha cercato di disturbare la festa, senza riuscirci. Body colorati, sorrisi, chiacchiere e tanto, tantissimo agonismo ma anche divertimento gli ingredienti perfettamente miscelati per un evento che ha entusiasmato tutti, dal primo all’ultimo partecipante.

Al via più di 2.500 atleti, che hanno dato vita a sfide emozionanti prima nel MilanoTRI, disputato sulle distanze sprint (750 m di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa) e olimpico (1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo e 10 km di corsa), poi con la UNATRIYOUNG, valida per la Coppa Lombardia Giovani e Giovanissimi, e infine con la Milano10K, la 10 km di running competitiva e non.

Nel MilanoTRI sprint i più veloci sono stati Gianluca Pozzatti (707 Team Minini) e Angelica Prestia (C.S. Esercito-Raschiani Triathlon), che hanno fermato il cronometro rispettivamente a 52’34” e 59’16”. Sulla distanza olimpica sono saliti sul gradino più alto del podio Kiril Polikarpenko (707 Team Minini) in 1:46’52” e Adelaide Anna Badini Confalonieri (K3 Cremona) in 1:57’38”. Si sono aggiudicati la Milano10K Andrea Soffientini (A.S.D. Dinamo Sport) in 30’41” e Laura Nardo (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) in 35’44”.

MILANOTRI SPRINT, LA GARA E LE DICHIARAZIONI DEI VINCITORI – Tre le protagoniste assolute del MilanoTRI su distanza sprint: fin dalla prima frazione a dettare il ritmo sono state Paola Sacchi (Raschiani Triathlon), la compagna di squadra – tesserata anche per il C.S. Esercito – Angelica Prestia e Denise Cavallini (DDS-7MP Triathlon Team). Solo lungo gli ultimi 5 km Prestia è riuscita via via a conquistare metri di vantaggio sulle due dirette inseguitrici, tagliando il traguardo per prima in 59’16”. Seconda è giunta Sacchi in 59’27”, terza Cavallini in 59’31”.

«Sono contenta di aver inaugurato la mia stagione agonistica in casa, abito non lontano dall’Idroscalo. Dopo un inverno travagliato, in cui ho subito un infortunio, questa vittoria è quello che ci vuole. Ringrazio per questo entrambe le mie società., l’Esercito e il Raschiani Triathlon. Ora guardo alle competizioni internazionali, la prima sarà quasi sicuramente la Coppa Europa di triathlon a Caorle (VE) nel week end del 10-12 maggio»le parole di Angelica Prestia.

Rispettate le previsioni della vigilia, con i due azzurri Gianluca Pozzatti (707 Team Minini) e Michele Sarzilla (DDS-7MP Triathlon Team) a duellare per la vittoria fino alle battute finali. Sono stati i primi a guadagnare la zona cambio dopo il nuoto e si sono imposti come battistrada per tutta la frazione di ciclismo, lungo la quale si sono dati regolarmente il cambio in testa. A tallonarli, senza nessuna ombra di cedimento, lo junior Daniele Moruzzi (Doria Nuoto Loano). Questo fino all’inizio della corsa, quando Pozzatti ha guadagnato un buon margine su Sarzilla, andando ad aggiudicarsi la gara in 52’34”. Il portacolori del DDS-7MP ha chiuso in seconda posizione in 53’10”. Terzo, grazie a un’ottima frazione a piedi, Nicolò Astori (Raschiani Triathlon) in 53’36”. Moruzzi, che nella prova run ha pagato l’alto ritmo tenuto soprattutto nel ciclismo, è scivolato al sesto posto in 54’54”.

«Sono contento del primo posto – ha dichiarato Gianluca Pozzatti – ma anche e soprattutto delle sensazioni che ho provato per tutta la gara: sono in un ciclo di carico di allenamento alto, quindi essermi sentito così bene non può che farmi guardare alle prossime gare internazionali, le ultime due valide per la qualifica olimpica, con positività ed entusiasmo. Sarò al via della WTCS Yokohama l’11 maggio e di quella a Cagliari del 24 maggio.»

«È stata una bella sgasata – ha commentato Michele Sarzilla –. Ho fin da subito capito che Pozzatti era in ottima forma: anche oggi gareggiare con lui è stato stimolante, una sfida fisica ma anche di nervi. Nel nuoto sono rimasto un po’ indietro, poi ho riconosciuto Gianluca e gli sono stato dietro. Nel ciclismo abbiamo collaborato e in corsa lui è andato via. Forse ho sofferto un po’ il freddo incamerato soprattutto in acqua e a piedi ho avuto qualche difficoltà: mi facevano male le gambe, sono però riuscito ad azzittire il mio cervello che non hai mai perso occasione di ricordarmelo. Il secondo posto? Va bene così. Questo è un traguardo intermedio. Martedì partirò per la Cina dove, a Chengdu, lunedì 29 aprile gareggerò in Coppa del Mondo di triathlon. Poi, sarò alla WTCS Yokohama, l’11 maggio, e a quella di Cagliari il 24 maggio.»

MILANOTRI OLIMPICO, LA GARA E LE DICHIARAZIONI DEI VINCITORI – In campo femminile, assente l’azzurra e grande favorita Bianca Seregni (DDS-7MP Triathlon Team) per influenza, è stata una gara a tre, tra le portacolori del K3 Cremona Adelaide Anna Badini Confalonieri e Alessia Orla, e Carlotta Bonacina (Valdigne Triathlon). Uscite dal nuoto una dietro l’altra, in compagnia anche di Giorgia Messori, anche lei del K3 Cremona che si è poi staccata nella frazione sui pedali, hanno collaborato per tutti i 40 km del ciclismo, alternandosi a dettare il ritmo. Nella prova di corsa è stata poi Badini Confalonieri a lasciare indietro le altre due toccando per prima il tappeto rosso che conduceva al traguardo. 1:57’38” il suo tempo. Si è classificata seconda Orla in 1:58’30”, terza Bonacina in 1:58’43”.

«È il mio primo triathlon su distanza olimpica, meglio di così non sarebbe potuto andare – ha detto Adelaide Anna Badini Confalonieri –. Abbiamo fatto gara a tre, poi nei 10 km run finali, inizialmente, ho perso un po’ di terreno rispetto a Orla e Bonacina, non mi sentivo benissimo e ho preferito rallentare. Una volta superata la crisi, ho aumentato la velocità e, dal momento che stavo sempre meglio, ho cercato di distaccarle il più possibile. So bene di non essere forte in volata.»

Tra gli uomini, gara combattutissima con un solo nome, però, tra i protagonisti dalle prime battute fino a quelle finali: Kiril Polikarpenko (707 Team Minini). Insieme a Elia Finazzo (Tri Team Brianza), uscito con lui dall’acqua, ha mantenuto la testa della corsa per tutto il primo dei quattro giri del ciclismo, alla fine del quale il duo è stato ripreso dal gruppetto di inseguitori tra i quali pedalavano il compagno di squadra Davide Ingrillì, Federico Murero (Tri Team Brianza), Luca Bruni (K3 Cremona) e Davide Allegri (Raschiani Triathlon).

Nei 10 km di corsa finali Polikarpenko ha salutato tutti, involandosi verso la vittoria, conquistata in 1:46’52”, davanti a Ingrillì in 1:47’06” e Bruni in 1:47’23”.

«Sono contento del risultato, bell’evento, organizzato bene – ha dichiarato Polikarpenko una volta fattosi vedere dal medico per un problema alla caviglia –. Ho preso una storta nel primo giro di corsa. Come ho fatto a continuare? Quando sei in gara, non senti nulla. Appena tagliato il traguardo, non ho più camminato.»

Kiril Polikarpenko e Adelaide Anna Badini Confalonieri, grazie al successo al MilanoTRI, sono i nuovi campioni regionali di triathlon olimpico.

MILANO10K, I VINCITORI – Andrea Soffientini (A.S.D. Dinamo Sport) e Laura Nardo (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) sono saliti sul gradino più alto del podio della Milano10K competitiva. Soffientini ha chiuso la sua gara in 30’41”, precedendo al traguardo Marco Broggi (A.S.D. Daunia Running) in 31’36” e Davide Perego (Falchi-Lecco) in 31’40”. Nardo, con il crono di 35’44”, è stata più veloce di Claudia Previtali (Vanotti Running Team) in 38’11” e Monia Acerbis (Atl. Valle Brembana) in 38’21”.

È stata proprio la 10 km di running, competitiva e non, a chiudere la giornata multisportiva di FollowYourPassion. Tanti gli appassionati che hanno deciso di correre al tramonto nella tranquillità e sicurezza nel parco dell’Idroscalo.

LA GARA DEI GIOVANI – Uno spettacolo nello spettacolo: la UNATRIYOUNG, valida per la Coppa Lombardia Giovani e Giovanissimi, organizzata da FollowYourPassion in collaborazione con UNA Triathlon Team e riservata ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 15 anni, ha movimentato con agonismo e allegria la pausa tra le due gare del MilanoTRI: trasformata in duathlon per la temperatura dell’acqua troppo fredda, non ha avuto nulla da invidiare alle competizioni riservate ai più grandi in fatto di entusiasmo e voglia di indossare quel pettorale che, di fatto, consegna il “diploma” di atleta.

 TROFEO MADUNINA – A vincere la seconda edizione del Trofeo Madunina, assegnato alla squadra con un minimo di 10 iscritti e con il tempo medio più basso sulla distanza dell’olimpico, è stato il CNM Milano.

TRIATHLON SERIES by FOLLOWYOURPASSION – Il MilanoTRI ha inaugurato il Triathlon Series by FollowYourPassion 2024, il circuito dedicato alla triplice disciplina che, grazie alla rinnovata collaborazione con Alé, brand di abbigliamento ciclistico e di triathlon, metterà in palio un ricco montepremi dedicato alle squadre che porteranno al via dei quattro appuntamenti il maggior numero di atleti. Tre le tappe ancora da disputare: ChiaTRI, LovereTRI e PeschieraTRI.

A ogni gara, inoltre, i vincitori della distanza più lunga riceveranno un premio speciale: la partecipazione a un evento del circuito FollowYourPassion del 2025 a loro scelta.

IL 2024 DI MG SPORT
Anche nel 2024 MG Sport con il brand FollowYourPassion si conferma organizzatore leader nel mondo dell’endurance, con gare di corsa, ciclismo su strada e mountain biking, nuoto in acque libere e triathlon. Ben 17 gli eventi in calendario.

Il calendario

3 febbraio – Bergamo Urban Night Trail
4 febbraio – Bergamo21
20 aprile – MilanoTRI – Idroscalo
20 aprile – Milano10K
25 aprile – ChiaSWIM (Chia Sport Week)
27 aprile – ChiaTRI (Chia Sport Week)
28 aprile – Chia21 (Chia Sport Week)
5 maggio – Olbia21
18 maggio – The Loop Roma
9 giugno – MontBlanc Granfondo
7 luglio – LovereTRI
27 luglio – Alta Valtellina Bike Marathon
15 settembre – Monza21
5-6 ottobre – PeschieraTRI
20 ottobre – The Loop Milano
24 novembre – Milano21
Monza 12H – coming soon

MilanoTRI, sfide spettacolari. Pozzatti ha la meglio su Sarzilla. Tutti i vincitoriultima modifica: 2024-04-21T13:50:24+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo