Il segreto dell’atletica italiana è… militare

GPoIgpiWkAAl6oy-compressed

“Viva l’Italia del merito”, ha scritto a ‘X’ Andrea Abodi, ministro dello Sport e della Gioventù del Paese organizzatore degli Europei 2024. La rosa azzurra brilla sopra tutte le altre nel medagliere e nelle sensazioni. Tutti sono ad un livello incredibile e il sostegno dello Stato è fondamentale in questo momento di gloria degli azzurri. Nei 90 anni di storia della competizione, la miglior prestazione degli azzurri è stata di 12 medaglie (5 d’oro) a Spalato 1990. A metà percorso a Roma ne avevano già vinte 14 di cui 7 d’oro. In tre giorni avevano superato la più grande impresa vista in 25 edizioni del Campionato Europeo … e tutto fa pensare che ce ne siano molti altri da aggiungere, come dimostra il quarto giorno in cui sono arrivati a 17 metalli (8 ori, 6 argenti e 3 bronzi).

Questo programma governativo, rafforzato e impegnato maggiormente dopo il fallimento dei Giochi di Rio 2016, è un fenomeno poco diffuso a livello internazionale. Una cosa simile avviene anche in Germania, per sostenere gli sport minoritari che non hanno i soldi del calcio. Esiste un concorso  aperto agli atleti, patrocinato e certificato dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), che permette loro di scegliere se entrare nell’esercito, nella marina, nell’aeronautica militare, nei carabinieri o nella polizia.

Si addestrano principalmente nelle strutture delle Forze Armate , con il contributo di tecnici militari, e competono per ottenere successi che generino la buona immagine e l’entusiasmo dei connazionali. Ricevono la formazione necessaria come tutti gli altri e firmano un contratto , normalmente quadriennale, rinnovabile fino al termine della carriera sportiva. Jacobs, Tamberi, Palmisano… e un lungo eccetera hanno questi incarichi e ricevono un addestramento militare.

E quando vanno in pensione? Hanno due opzioni: continuare nell’organismo di appartenenza come polizia, militare o vigili del fuoco, oppure diventare allenatori o addetti agli impianti sportivi. 

 

 

Il segreto dell’atletica italiana è… militareultima modifica: 2024-06-12T07:00:13+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo