Doping: 2 anni di squalifica per il maratoneta francese Frere

Immagine 2024-07-10 131300-compressed

 

Il maratoneta francese Mehdi Frère, selezionato per le Olimpiadi di Parigi, è stato squalificato per due anni per aver violato le norme antidoping. Lo ha riferito martedì il suo avvocato all’AFP.

“È stato sospeso per un periodo di due anni dal tribunale disciplinare della World Athletics”, ha affermato l’avvocato Laurent Fellous.

Fellous ha affermato che sta tentando di presentare ricorso contro il divieto presso la Corte arbitrale dello sport (TAS) e ritiene che una decisione prima delle Olimpiadi sia possibile.

“Potremo deferire la questione al Tribunale Arbitrale dello Sport nell’ambito di una procedura accelerata, con l’obiettivo di ottenere un lodo arbitrale entro il 26 luglio, giorno di apertura delle Olimpiadi”, ha affermato il suo avvocato.

“Penso che sia fattibile”, ha aggiunto.

Frère, 27 anni, è accusato di aver saltato tre test antidoping nell’arco di un anno, un cosiddetto reato di “reperibilità”.

È stato sospeso per le Olimpiadi “soggetto a condizioni” e ha dovuto saltare i Campionati Europei di giugno mentre veniva valutato il suo caso di reperibilità.

Frere ha stabilito il suo record personale di 2 ore 05 minuti 43 secondi nel 2023 e quest’anno si è classificato 20° ai Campionati mondiali di cross-country.

Doping: 2 anni di squalifica per il maratoneta francese Frereultima modifica: 2024-07-10T13:18:47+02:00da atleticanotizie
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *