La saltatrice in lungo nigeriana, Mercy Abire, rischia fino a 20 anni di carcere dopo essersi dichiarata colpevole di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro