fabrizio donato rinuncia ai mondiali di pechino