Internazionale e contrassegnata con Hellen Obiri